Chi siamo

Come fare il 1° Marzo 2014

Bakeca

Contatti

Le vostre testimonianze su Peacereporter

martedì 12 gennaio 2010


Il quotidiano on-line Peacereporter da oggi è ufficialmente nostro media partner. Peacereporter, che si occupa di esteri, diritti umani e conflitti dimenticati, ha infatti attivato nella sua home page un canale dedicato al 'Primo Marzo 2010'. Uno strumento per tenersi aggiornati sull'iniziativa, ma soprattutto per contribuire alla costruzione di un 'diario di viaggio' in vista della fatidica data. Attraverso una casella di posta elettronica primomarzo2010@peacereporter.net si potrà raccontare la propria storia, la propria esperienza e il perchè dell'adesione al 'Primo marzo 2010'.
Vi invitiamo a mandare a quest'indirizzo le vostre testimonianze. In particolare, vi chiediamo di indicare nome e cognome, spiegare la vostra situazione (se siete italiani, oppure venite dall'estero, da quanto tempo siete in Italia, di cosa vi occupate...), dare una valutazione sullo stato delle cose in Italia, le ragioni per cui appoggiate lo sciopero degli stranieri e le vostre aspettative.

1 commenti:

genova42 ha detto...

Mi fa piacere che Peace Reporters seguano lo sciopero del primo marzo perché è un’associazione veramente seria e che si impegna molto in tutto il mondo. È da ringraziare per questa sua attività e per i rischi che corrono i giornalisti per testimoniare le notizie.
Laura Genovese
Genova

18 gennaio 2010 11:18

Posta un commento