Chi siamo

Come fare il 1° Marzo 2014

Bakeca

Contatti

Nuovi comitati

giovedì 7 gennaio 2010

Per sapere in ogni momento quali sono i comitati ufficiali e attivi e come contattarli, dovete semplicemente controllare la mappa dell'Italia che trovate alla vostra destra. Negli ultimi giorni sono nati comitati a Perugia, Bergamo, Bologna e Prato, Genova.
Altri sono in fase di costituzione a Vicenza, Verona, Pordenone, Imola, Rimini, Massa, Varese e Reggio Emilia.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Oggi siamo sulla prima pagina di Repubblica web

10 gennaio 2010 09:01
Anonimo ha detto...

I primi sfruttatori degli immigrati oltre alle organizzazioni malavitose sono la Caritas e le cosiddette associazioni senza scopo di lucro che per l'accoglienza di ogni immigrato ricevno 50 euro al giorno.

10 gennaio 2010 09:46
pierangelo ha detto...

fate una bella cosa,oltre allo sciopero degli immigrati(ma quali ,quelli irregolari, perche' quelli in regola e inseriti manco vi sognano) fatelo anche voi,se lavorate, epoi andatevene assieme a loro nei loro paesi cosi' la finite di rompere
Ciao

10 gennaio 2010 11:40
Anonimo ha detto...

questo è l'unico modo per fare capire al mondo intero che gli immigrati portano dei valori in piu' e non sono qui per sotrarre spazi o posti di lavoro.
oltre allo sciopero dal lavoro, agiungerei una giornata (tipo sabato) senza fare la spesa. desertare i super mercati e anche i mercati settimanali, non usare i mezzi di trasporto e restare semplicemente a casa.

10 gennaio 2010 13:51
Paolingo et al. ha detto...

Interessante ma significativo che ci siano già gruppi locali un po' dappertutto ma nessuno ancora in Calabria...

10 gennaio 2010 15:10
Anonimo ha detto...

Hai ragione, diamoci da fare con il passa parola! tra Napoli e Palermo non c'è ancora un comitato !

10 gennaio 2010 15:20
Anonimo ha detto...

L'intervento del signor Pierangelo ("andatevene anche voi con gli immigrati così smettete di rompere ...") è rozzo, non contribuisce in alcun modo alla discussione e conferma purtroppo, che xenofobi e razzisti ormai sono presenti ovunque in questo paese. Temo proprio che per l'Italia non ci sia molta speranza - ci non è fascista o razzista è mafioso .. pochi sono interessati a battersi per il ritorno a una società democratica, multiculturale e civile. E' la lunga notte della barbarie ...

10 gennaio 2010 19:18
Anonimo ha detto...

per ''pierangelo'' lavarti la faccia....credo che tu 6 quello che rompi
....senza di noi le vostri genitori marciscono in casa,e maggior
cantieri chiudono...un puo di rispetto, ricordatevi che prima di noi avete immigrato anche voi,VERGOGNA!!!
ciao

10 gennaio 2010 22:51
Anonimo ha detto...

quando era scrito ''non etrate CANI E MERIDIONALI''hano fatto bene vi ricordate?

10 gennaio 2010 22:58
Anonimo ha detto...

Il fatto che non ci siano dei gruppi in Calabria,non vuol’ dire che gli immigrati non aderiscano allo sciopero.Io sono di Torino - anche qua non ce nessun gruppo ANCORA,però si sta spargendo la voce,e se non si formerà alcun gruppo,ci uniamo a qualche altro gruppo.Siamo stufi del vostro razzismo che,da quando ce la crisi e uscito fuori tantissimo,come se fossimo noi i responsabili. Perche non fate due conti per vedere le entrate che portano gli immigrati regolari,fra tutte le tasse (x permesso di soggiorno,rinuovo del permesso,contributi...)?

10 gennaio 2010 23:41

Posta un commento