Chi siamo

Come fare il 1° Marzo 2014

Bakeca

Contatti

Aderisce di Cittadinanzattiva

lunedì 1 marzo 2010

Con voto unanime, la Direzione Nazionale di Cittadinanzattiva, tenutasi a gennaio 2010, ha deciso di aderire ufficialmente alla giornata di mobilitazione del 1 marzo 2010.
Crediamo infatti necessario tutelare i diritti di tutti i cittadini, al di là della loro provenienza.
Crediamo anche che i cittadini di altre nazioni possano aiutare l'Italia a crescere anche grazie al confronto, soprattutto per un Paese che ha nella sua storia di soli pochi decenni fa movimenti migratori di massa. E' necessario evidenziare il sostegno che centinaia di migliaia di cittadini danno alla nostra società e alla nostra economia, con la loro presenza nelle fabbriche, nei luoghi di lavoro, così come accanto alle persone a noi più care nelle nostre case. Questa manifestazione potrà segnare l'inizio di un vero percorso di integrazione, fatto di un confronto tra pari, e libero da luoghi comuni o pregiudizi.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

brv

1 marzo 2010 11:10
Anonimo ha detto...

per un italia multietnica. non esiste la razza pura!

1 marzo 2010 14:47
Anonimo ha detto...

il futuro di questo paese sono i figli degli immigrati, italiani a tutti gli effetti ma non godono di nessun diritto. rischiano l'espatrio da un momento al altro. per un paese democratico, questa è una vergona. ass atlasonlus degli immigrati marocchini in italia

1 marzo 2010 14:57
CINEMOVEL ha detto...

Cinemovel – il cinema itinerante aderisce al primomarzo2010
e oggi la nostra homepage è gialla perché è dedicata a tutti i migranti.
www.cinemovel.tv

1 marzo 2010 19:10
Anonimo ha detto...

IO SONO ITALIANO EMIGRATO IN BRASILE, PROVATE A PROSTESTARE QUI', LA POLIZIA E I LOCALI VI SPARANO DOPO DE MINUTI. NON SAPETE COME E' BELLO STARE IN ITALIA E LA DEMOCRAZIA SCORRE, VENITE IN SUD AMERICA E VEDRETE COME SON TRATTATI GLI ITALIANI, QUI SI ENTRA SOLO CON 60000 EURO E FARE IMPRESA, ALTIRMENTE LA FEDERALE TI DEPORTA.
DOPO NON LAMENTATEVI DELL'ITALIA

2 marzo 2010 01:46

Posta un commento